SERVIZIO onWebChat
Da Gennaio 2020 riparte il servizio "onWebChat" per parlare direttamente con i nostri operatori. Controlla in basso a destra se sulla finestra del servizio è riportata la scritta "Siamo on line" e Avvia la conversazione...

Principi di Usabilità e Accessibilità

Il sito è stato sviluppato tenendo presente le più recenti linee guida sull'usabilità eaccessibilità.

Usabilità

Il concetto di usabilità deriva dall'ergonomia  cognitiva, una  scienza che studia le interazioni uomo-macchina-ambiente  in cui entrano in gioco fattori cognitivi ed emotivi, legati alle  dinamiche di percezione, apprendimento, memorizzazione e problem solving  e lo studio dei più importanti fenomeni ad essi collegati.

Nella norma ISO 9241-11 " Ergonomics of human-system interaction - Guidance on usability" l'usabilità è definita come: il  grado in cui un prodotto può essere usato da specifici utenti per  raggiungere specifici obiettivi con efficacia, efficienza e  soddisfazione in uno specifico contesto d'uso. Tale norma tuttavia riguarda l'usabilitàdelle  interfacce generiche uomo-sistema e non è propriamente specifica per il prodotto Web.

Tale norma tuttavia può essere facilmente adattata allo specifico,  affermando che un sito web è usabile quando l'utente lo trova "facile"  da navigare e da usare.

Per usabilità di un sito si intende quindi la  proprietà che lo rende comprensibile e facile da usare per chiunque lo  incontri navigando in rete. Sarebbe però un errore credere che l'usabilità sia una proprietà del sito. Essa è piuttosto una proprietà  dell'interazione fra l'utente e il sito stesso poichè ogni utente ha  esperienze, conoscenze , obiettivi, capacità fisiche, motorie,  sensoriali e cognitive diverse.

Se l'utente riesce ad orientarsi agevolmente all'interno del sito,  se riesce a reperire con facilità le informazioni di cui necessita, se  non ha bisogno per interagire di porsi troppe domande sul funzionamento  dell'interfaccia, allora, probabilmente il sito può definirsi "usabile".

Risulta pertanto evidente quanto sia importante rispettare le regole di usabilitàutilizzando tecniche appropriate volte a porre al centro  dell'attenzione l'utente, con le sue esigenze e le sue capacità, che non  deve sentirsi frustato da aspetti che ne limitano l'azione.

Accessibilità

Il concetto di accessibilità nasce per rimuovere  quelle barriere silenziose ed invisibili che in rete non consentono  l'accesso al mondo della comunicazione, alla fruizione delle  informazioni o ai contenuti, ad utenti con inabilità sensoriali quindi  con problematiche visive o uditive, inabilità motorie con difficoltà a  manovrare gli stumenti di input quali tastiera e mouse, oppure con  inabilità cognitive con difficoltà di lettura e comprensione e  apprendimento dei contenuti.

Queste barriere sono spesso invisibili agli occhi e al mouse degli  utenti "normali". Tuttavia sarebbe errato considerare solo i disabili  come gli unici beneficiari dell'accessibilità del web. Pagine più  accessibili possono essere d'aiuto anche ad utenti che si trovano  temporaneamente in difficoltà a causa di una malattia che li tiene ad  esempio immobilizzati, oppure perchè l'età stessa ha limitato alcune  delle loro capacità e funzioni.

L'accessibilità non riguarda solo ed unicamente le  capacità dell'utente, ma considera anche problematiche di tipo  tecnologico: dispositivi di fruizione, piattaforma utilizzata, browser.  Si pensi ad esempio ad utenti che utilizzano ancora delle connessioni  lente, ad utenti con dispositivi, tipo personal computer, datati, sono  tutte cause di inabilità a fruire di certi contenuti o funzionalità del  Web.

Progettare pagine web accessibili significa quindi renderle  disponibili a tutte le tipologie di utenti siano essi dotati di computer  obsoleti o dei più moderni portatili fino ai telefoni cellulari con  conseguente notevole differenza tra loro nella visualizzazione dei  contenuti.

Da qui nasce il concetto di Universal Design che  prevede uno sforzo cosciente e consapevole di considerare che le  specifiche di progetto debbano sempre tener conto della gamma più ampia  possibile della varietà di esigenze degli utenti.

Alla base del concetto di Universal Design ci sono sette principi che sono anche fondamentali per affrontare in modo corretto i problemi legati all'accessibilità:

  • PRINCIPIO 1: (Equitable Use) Equità d'uso Definizione: il progetto deve essere utile e commerciabile per persone con abilità diverse.
  • PRINCIPIO 2: Flessibilità d'uso Definizione: il progetto deve accomodare una vasta gamma di preferenze e abilità individuali.
  • PRINCIPIO 3: Uso semplice ed intuitivo Definizione: l'uso del  progetto deve essere facile da capire, a prescindere dall'esperienza,  dalle conoscenze, dalle capacità di linguaggio o dal livello corrente di  concentrazione dell'utente.
  • PRINCIPIO 4: Informazione percettibile Definizione: il  progetto deve comunicare la necessaria informazione all'utente, senza  riguardo delle condizioni dell'ambiente o alle abilità sensoriali  dell'utente.
  • PRINCIPIO 5: Tolleranza agli errori Definizione: il progetto deve minimizzare i rischi e le conseguenze avverse delle azioni accidentali e non volute.
  • PRINCIPIO 6: Basso sforzo fisico Definizione: il progetto deve poter essere usato efficientemente e in modo confortabile e con un minimo di fatica.
  • PRINCIPIO 7: Dimensione e spazio per l'approccio e l'uso Definizione: devono essere forniti un'appropriata dimensione ed un  appropriato spazio per il raggiungimento, il trattamento e l'uso a  prescindere dalle dimensioni del corpo, dalla postura e dalla mobilità.

Il sito è stato progettato e sviluppato seguendo i principi delineati nella Legge 4/2004 (Legge Stanca) - "Disposizioni per favorire l'accesso dei soggetti disabili agli strumenti informatici".

In particolare sono stati seguiti i 22 requisiti da sottoporre alla verifica tecnica per la valutazione dell'accessibilità, previsti dall'art. 11 della suddetta legge.

Conformità agli standard

Questo sito è stato progettato seguendo i più importanti standard  attuali riguardo il markup e le stategie di web usability e  accessibility. Le pagine sono realizzare inXHTML 1.0 Transitional e sono state validate tramite il servizio di validazione codice delW3C. La presentazione delle pagine è stata implementata attraverso fogli di stile di livello 2 validati dai tester CSS del W3C. Una versione in italiano di questo strumento di validazione è disponibile sul sito www.webaccessibile.org Tutte le pagine del sito sono state sottoposte al test di accessibilità con Wave 3.5 Accessibility Tool. Ovviamente questo è il risultato di una validazione puramente  automatica, la sostanza è che nella progettazione si è cercato di  raggiungere la massima accessibilità possibile seguendo i principi di  accessibilità e nel rispetto della Legge 9 gennaio 2004 nr. 4 ("Legge  Stanca", G.U. n. 13 del 17 gennaio 2004).
Le pagine sono state inoltre testate per la corretta visualizzazione con i browsers: - Internet Explorer v.6; - Opera ver. 8.54 Build 7730; - Firefox Mozilla ver. 9.0.1 ; - Netscape ver. 8.1

Visual Design

Il sito e tutte le sue pagine usano i fogli di stile per la presentazione dei contenuti. Nel sito non sono state utilizzate tabelle a scopo di impaginazione. Si è scelto un layout fluido (o liquido che dir si voglia) che occupa  sempre tutto lo spazio disponibile della finestra del browser qualunque  sia la risoluzione del monitor. All'interno di questa struttura è  possibile ridimensionare a piacimento tutti i contenuti della pagina  senza  perdita alcuna di informazione e senza sovrapposizione di  oggetti. E' stata implementata in ogni pagina una barra di servizio con lo scopo  di aumentare la dimensione dei caratteri, in modo da facilitare la  lettura alle persone ipovedenti: testo normale, testo medio, testo  grande. Tale funzione fa uso di cookies al solo scopo di memorizzare la  scelta e riproporla automaticamente alla successiva visita. Per poter  usare appieno questa funzione i cookies devono essere abilitati.

Dichiarazione di accessibilità

Il sito è stato progettato e sviluppato seguendo i principi delineati nella Legge 4/2004 (Legge Stanca) -  "Disposizioni per favorire l'accesso dei soggetti disabili agli strumenti informatici". In particolare sono stati seguiti i 22 requisiti da sottoporre alla verifica tecnica per la valutazione dell'accessibilità,  previsti dall'art. 11 della suddetta legge. L'intento finale è essenzialmente quello di soddisfare le esigenze degli  utenti senza escludere nessuno dalle informazioni e dai servizi  disponibili in rete. Nella convinzione che un sito possa essere  tecnicamente accessibile, ma di fatto non fruibile per un utente  disabile, e che quindi bollini, triple A e certificazioni siano unicamente delle  mere attestazioni di conformità di aderenza agli standard di accessibilità,   imontanari.it, per il momento ancora immune dalla "sindrome da bollino",  ritiene fondamentale il riscontro oggettivo da parte degli stessi utenti per una reale valutazione di tale requisito e pertanto si rende  disponibile al confronto e attento alle esigenze e ai problemi specifici che verranno segnalati e che portino al miglioramento del sito sotto  tale aspetto.
Il sito è stato implementato mediante l'utilizzo di tasti di accesso rapido( ACCESSKEY) e altri accorgimenti di aiuto alla navigazione. E' stata implementata in ogni pagina una barra di servizio con lo scopo  di aumentare la dimensione dei caratteri, in modo da facilitare la  lettura alle persone ipovedenti: testo normale, testo medio, testo  grande.  Per poter usare appieno questa funzione dovranno essere  abilitati i cookies. Le pagine del sito sono realizzare in XHTML 1.0 Transitional e sono state validate tramite il servizio di validazione codice del W3C. La presentazione delle pagine è stata implementata attraverso fogli di stile di livello 2 e 3 validati dai tester CSS del W3C.

Tutte le pagine del sito sono state sottoposte al test di accessibilità con Wave 3.5 Accessibility tool.

Ovviamente questo è il risultato di una validazione puramente  automatica, la sostanza è che nella progettazione si è cercato di  raggiungere la massima accessibilità possibile seguendo i principi di  accessibilità e nel rispetto della Legge 9 gennaio 2004 nr. 4 ("Legge  Stanca", G.U. n. 13 del 17 gennaio 2004).

Griglia di autovalutazione dell'accessibilità in relazione ai 22 requisiti tecnici della Legge 4/2004 (Legge Stanca)

Requisito 1 Enunciato: Realizzare le pagine e gli oggetti al loro interno  utilizzando tecnologie definite da grammatiche formali pubblicate, nelle  versioni più recenti disponibili quando sono supportate dai programmi  utente. Utilizzare elementi ed attributi in modo conforme alle  specifiche, rispettandone l'aspetto semantico.  [...]
Soddisfatto: Si I contenuti pubblicati risultano essere conformi alla raccomandazione  W3C dell'XHTML 1.0. La DTD adottata è di tipo Transitional. Le pagine sono  state validate tramite il validatore del linguaggio di marcatura del  W3C. Il valore semantico dei tag e degli attributi è stato rispettato in  tutto il sito.
Requisito 2 Enunciato: Non è consentito l'uso dei frame nella realizzazione di nuovi siti. [...]   
Soddisfatto: Si Non sono stai utilizzati frame per costruire il sito.
Requisito 3 Enunciato: Fornire una alternativa testuale equivalente per ogni oggetto  non di testo presente in una pagina e garantire che quando il contenuto  non testuale di un oggetto cambia dinamicamente vengano aggiornati  anche i relativi contenuti equivalenti predisposti. L'alternativa  testuale equivalente di un oggetto non testuale deve essere commisurata  alla funzione esercitata dall'oggetto originale nello specifico  contesto.
Soddisfatto: Si Tutti gli oggetti non testuali contenuti nelle pagine contengono un  appropriato equivalente testuale. Non sono state utilizzate, nel codice  XHTML, immagini di tipo decorativo: tali immagini, quando presenti, sono  immagini di sfondo, gestite attraverso l'utilizzo dei fogli di stile.
Requisito 4 Enunciato: Garantire che tutti gli elementi informativi e tutte le  funzionalità siano disponibili anche in assenza del particolare colore  utilizzato per presentarli nella pagina.
Soddisfatto: Si Tutti i contenuti e le funzionalità del sito sono identificabili e  raggiungibili al di là del colore che li identifica. Le pagine non  perdono alcuna informazione, anche se visualizzate in scala di grigi. La  convenzione adottata per i collegamenti è che tutti i link sono di  colore grigio scuro e sottolineati.
Requisito 5 Enunciato: Evitare oggetti e scritte lampeggianti o in movimento le cui  frequenze di intermittenza possano provocare disturbi da epilessia  fotosensibile, disturbi della concentrazione o che possano causare il  malfunzionamento delle tecnologie assistive utilizzate. Qualora esigenze  informative richiedano comunque il loro utilizzo, avvisare l'utente del  possibile rischio prima di presentarli e predisporre metodi che  consentano di evitare tali elementi.
Soddisfatto: Si Nel sito non sono presenti oggetti e scritte in movimento o lampeggianti.
Requisito 6 Enunciato: Garantire che siano sempre distinguibili il contenuto  informativo (foreground) e lo sfondo (background), ricorrendo a un  sufficiente contrasto (nel caso del testo) o a differenti livelli sonori  (in caso di parlato con sottofondo musicale). Un testo in forma di  immagine in genere è da evitare ma, se non è possibile farne a meno,  deve essere realizzato con gli stessi criteri di distinguibilità  indicati in precedenza.
Soddisfatto: Si I colori del sito sono stati testati con il tool di valutazione di Juicy  Studio, presente nel sito webaccessibile.org, che utilizza l'algoritmo  consigliato dal W3C . La soglia di contrasto tra colori di sfondo e di  primo piano è rispettata in tutte le pagine del sito. Non sono state  utilizzate immagini per sostituire i testi.
Requisito 7 Enunciato: Utilizzare mappe immagine sensibili di tipo lato client  piuttosto che lato server, eccetto nel caso in cui le zone sensibili non  possano essere definite con una delle forme geometriche predefinite  indicate nella DTD adottata.
Soddisfatto: N/A Il sito non contiene al suo interno mappe immagini sensibili.
Requisito 8 Enunciato: Se vengono utilizzate mappe immagine lato server, fornire i  collegamenti di testo alternativi necessari per poter ottenere tutte le  informazioni o i servizi raggiungibili interagendo direttamente con la  mappa.
Soddisfatto: N/A Il sito non contiene al suo interno mappe sensibili lato server.
Requisito 9 Enunciato: Per le tabelle dati usare gli elementi (marcatori) e gli  attributi previsti dalla DTD adottata per descrivere i contenuti e  identificare le intestazioni di righe e colonne.
Soddisfatto: N/A Il sito non contiene al suo interno talelle dati.
Requisito 10 Enunciato: Per le tabelle dati usare gli elementi (marcatori) e gli  attributi previsti nella DTD adottata per associare le celle di dati e  le celle di intestazione che hanno due o più livelli logici di  intestazione di righe o colonne.
Soddisfatto: N/A Il sito non contiene al suo interno talelle dati.
Requisito 11 Enunciato: Usare i fogli di stile per controllare la presentazione dei  contenuti e organizzare le pagine in modo che possano essere lette anche  quando i fogli di stile siano disabilitati o non supportati.
Soddisfatto: Si Tutta la parte grafica del sito è gestita attraverso l'utilizzo di fogli  di stile esterni. Il codice XHTML 1.0 Strict validato, che per sua  natura non può contenere elementi di formattazione, è stato strutturato  in modo da facilitare la lettura dei contenuti anche quando i fogli di  stile risultano disabilitati.
Requisito 12 Enunciato: La presentazione e i contenuti testuali di una pagina devono  potersi adattare alle dimensioni della finestra del browser utilizzata  dall'utente senza sovrapposizione degli oggetti presenti o perdita di  informazioni tali da rendere incomprensibile il contenuto, anche in caso  di ridimensionamento, ingrandimento o riduzione dell'area di  visualizzazione e/o dei caratteri rispetto ai valori predefiniti di tali  parametri.
Soddisfatto: Si Si è scelto un layout fluido (o liquido che dir si voglia) che occupa  sempre tutto lo spazio disponibile della finestra del browser qualunque  sia la risoluzione del monitor. All'interno di questa struttura è  possibile ridimensionare a piacimento tutti i contenuti della pagina  senza  perdita alcuna di informazione e senza sovrapposizione di  oggetti.
Requisito 13 Enunciato: Qualora si utilizzino le tabelle a scopo di impaginazione:  garantire che il contenuto della tabella sia comprensibile anche quando  questa viene letta in modo linearizzato; utilizzare gli elementi e gli  attributi di una tabella rispettandone il valore semantico definito  nella specifica del linguaggio a marcatori utilizzato.
Soddisfatto: N/A Nel sito non sono state utilizzate tabelle a scopo di impaginazione.
Requisito 14 Enunciato: Nei moduli (form), associare in maniera esplicita le  etichette ai rispettivi controlli, posizionandole in modo che per chi  utilizza le tecnologie assistive la compilazione dei campi sia  agevolata.
Soddisfatto: Si Il form di richiesta informazioni presente nel sito consente alle  persone che adoperano tecnologie assistive di accedere alle  informazioni, ai campi e alle funzionalità richieste per il  completamento e l'inoltro della richiesta. Tutte le etichette sono state  associate esplicitamente ai rispettivi controlli.
Requisito 15 Enunciato: Garantire che le pagine siano utilizzabili quando script,  applet, o altri oggetti di programmazione sono disabilitati oppure non  supportati. Se questo non è possibile: fornire una spiegazione testuale  della funzionalità svolta; garantire una alternativa testuale  equivalente in modo analogo  a quanto indicato nel requisito n. 3
Soddisfatto: Si Si è scelto di non fare uso dei script o applet per veicolare informazioni fondamentali.
Requisito 16 Enunciato: Garantire che i gestori di eventi che attivano script, applet  o altri oggetti di programmazione o che possiedono una propria  specifica interfaccia, siano indipendenti da uno specifico dispositivo  di input.
Soddisfatto: N/A Nnon sono presenti applet o elementi in flash nel sito, i pochi ed essenziali elementi script sono in fase di test con i vari dispositivi di input .
Requisito 17 Enunciato: Garantire che le funzionalità e le informazioni veicolate per  mezzo di oggetti di programmazione, oggetti che utilizzano tecnologie  non definite da grammatiche formali pubblicate, script e applet siano  direttamente accessibili.
Soddisfatto: Si I rari esempi di script che compaiono nel sito sono stati resi compatibili con le tecnologie assistive.
Requisito 18 Enunciato: Qualora un filmato o una presentazione multimediale siano  indispensabili per la completezza dell'informazione fornita o del  servizio erogato, predisporre una alternativa testuale equivalente  sincronizzata in forma di sotto-titolazione e/o di descrizione vocale,  oppure predisporre un riassunto o una semplice etichetta per ciascun  elemento video o multimediale, tenendo conto del livello di importanza e  delle difficoltà di realizzazione nel caso di presentazioni in tempo  reale.
Soddisfatto: N/A Il sito non contiene al suo interno pagine con contenuti multimediali.
Requisito 19 Enunciato: Rendere chiara la destinazione di ciascun collegamento  ipertestuale (link) con testi significativi anche se letti  indipendentemente dal proprio contesto oppure associare ai collegamenti  testi alternativi che possiedano analoghe caratteristiche esplicative.  Prevedere meccanismi che consentano di evitare la lettura ripetitiva di  sequenze di collegamenti comuni a più pagine.
Soddisfatto: Si Si è cercato di rendere chiara e visibile la destinazione dei link  presenti nel sito utilizzando testi significativi anche quando letti al  di fuori del contesto. In tutti i link si è fatto uso dell'attributo  "title" per integrare il testo del collegamento. Ogni pagina prevede la  possibilità mediante apposita accesskey di saltare direttamente ai  contenuti senza dover passare ogni volta per la lettura della testata e  del menù di navigazione.
Requisito 20 Enunciato: Se per la fruizione del servizio erogato in una pagina è  previsto un intervallo di tempo predefinito entro il quale eseguire  determinate azioni, è necessario avvisare esplicitamente l'utente,  indicando il tempo massimo utile e fornendo eventuali alternative per  fruire del servizio stesso.
Soddisfatto: N/A Non è previsto nessun intervallo di attesa per poter usufruire dei contenuti presenti nel sito.
Requisito 21 Enunciato: I collegamenti presenti in una pagina devono essere  selezionabili e attivabili tramite comandi da tastiera, tecnologia in  emulazione di tastiera o tramite sistemi di puntamento diversi dal  mouse. [...]
Soddisfatto: Si Le pagine del sito sono state implementate mediante l'utilizzo dei tasti  di accesso rapido  (ACCESSKEY e TABINDEX) per favorire la navigazione  da tastiera.
Requisito 22 Enunciato: In sede di prima applicazione, per i siti esistenti, in ogni  pagina che non possa essere ricondotta al rispetto dei presenti  requisiti, fornire un collegamento a una pagina che li rispetti,  contenga informazioni e funzionalità equivalenti e sia aggiornata con la  stessa frequenza della pagina originale, evitando la creazione di  pagine di solo testo. Il collegamento alla pagina accessibile deve  essere proposto in modo evidente all'inizio della pagina non  accessibile.
Soddisfatto: N/A Il sito non necessita di pagine alternative.